2018 – Ospiti 30/11

Storie di Donne 2018: Alcuni Ospiti presenti durante la serata ad invito che si terra’ il 30 novembre presso  il RISTORANTE BOCCUCCIA MAURO (Via Nettunense km 31.500 angolo Via Giove 1 – 00042 Anzio – Roma (06 9870567 – 339 4085795).

***

STORIE DI DONNE – IV edizione Kermesse culturale tutta in rosa
Conduce la serata: Anthony Peth
Direzione artistica di Lisa Bernardini, Presidente Occhio dell’Arte

Coordinamento editoriale della serata da parte di Andrea Di Consoli

Andrea Di Consoli (Uster, 1976) è uno scrittore, giornalista e critico letterario italiano, che collabora con testate giornalistiche quali L’Unità e Il Sole 24 Ore.
Nasce nella Svizzera tedesca, a Uster, da genitori emigrati lucani originari di Rotonda, paese nel quale torna a vivere nel periodo dal 1987 al 1996[1]. Dal 1996 vive a Roma, dove oggi, dopo essersi laureato nel 2002 in lettere moderne con Walter Pedullà presso l’Università “La Sapienza” di Roma, vive e lavora come critico letterario, editorialista e reportagista presso numerosi giornali come Il Mattino, L’Unità, Il Sole 24 Ore, Il Quotidiano della Basilicata, Via Po-Conquiste del Lavoro, Pagina 99. Come giornalista free-lance esordisce nel 1997 sull’Avanti! In passato ha anche scritto numerosi articoli per Il Riformista, Il Tempo, Stilos-La Sicilia, Il Messaggero, La Gazzetta del Mezzogiorno. Collabora alle riviste Granta, Nuovi Argomenti, MondoOperaio e Il caffè illustrato. Oltre alle collaborazioni con giornali, Andrea Di Consoli lavora dal 2000 per la RAI in qualità di autore televisivo o conduttore radiofonico: su Radio 2 (Luci e Ambra e “Depeche Mode: sopravvivere ai propri demoni”, in Dirty Boogie del 26 marzo 2013), Rai International (Notturno italiano, Taccuino italiano), Rai Sat (Achab), Radio3 (Pietre di Matera) e Rai Cinema. Dal 2008 si occupa di libri e cultura nel programma Unomattina, in onda su Raiuno. È stato autore di Razza umana Raidue di Piero Marrazzo. Dal 2016 collabora con Rai Teche. Ha realizzato per Rai Cinema, insieme allo scrittore Franco Scaglia, i documentari La Santa – Gerusalemme, (2011, regia di Francesca Muci), andato in onda su Raiuno la sera di pasqua del 2011, durante lo speciale del Tg1, I monti di Gesù (2012, regia di Francesca Muci), andato in onda su Rai Storia il 1º gennaio del 2012, e Gesù e la Maddalena (2012, regia di Francesca Muci) andato in onda nello speciale Tg1 del 5 gennaio 2012. Con Gabriele Tecchiato, inoltre, ha realizzato il documentario San Pietroburgo l’incrollabile (regia di Simone Campanati, Rai Cinema 2012), in onda su Rai Storia il 18 marzo 2012 e su Rai2 il 28 giugno 2013. Il 23 luglio del 2016 è andato in onda su SkyArte il suo documentario Mater Matera (regia di Simone Aleandri) prodotto da Rai Cinema e Clipper Media. Ha diretto le case editrici Avagliano e Hacca. Dal luglio del 2016 è editor della Luigi Pellegrini Editore. Collabora con il Teatro Stabile-Argentina di Roma, dove nel 2012 ha curato la messa in scena di Addio al Sud. Un comizio furioso del disamore di Angelo Mellone.

Romanzi e racconti

Lago negro (2005, L’ancora del mediterraneo, finalista premio Giuseppe Berto)
Il padre degli animali (2007, Rizzoli, premio Lucca, finalista ai premi Viareggio, Recanati, Napoli, Bari e Mondello)
La curva della notte (2008, Rizzoli, premio Basilicata, premio Carlo Levi, premio Padula)
Marisdea (2009, Manni)
La collera (2012, Rizzoli, premio Palmi, premio Giuseppe Cassieri, premio Vittoriano Esposito di Celano, finalista premio Biella)
Il miracolo mancato. San Francesco di Paola e il re di Francia (2016, Edizioni San Paolo)

Poesie

Discoteca (2003, Palomar, premio Città dell’Aquila Opera Prima)
La navigazione del Po (2008, Aragno, finalista premio Frascati)
Quaderno di legno (2009, Edilet, premio Roberto Farina)

Saggi e inchieste

Le due Napoli di Domenico Rea (2002, Unicopli)
Una lucida passione. Il riformismo meridionale, la Basilicata, la rivolta di Scanzano (con Filippo Bubbico, 2006, Avagliano)
La commorienza. La misteriosa morte dei fidanzatini di Policoro (2010, Marsilio)
Con il Sud. Visioni e storie di un’Italia che può cambiare (con Yari Selvetella, 2017, Mondadori)
Ha curato, insieme a Carlo Bordini, Renault 4. Scrittori a Roma prima della morte di Moro (2008, Avagliano)
Sue poesie sono tradotte in greco, in francese, in spagnolo e in tedesco.

***

Progetto e Organizzazione: Occhio dell’Arte

Direzione artistica e reservations: Lisa Bernardini  347 1488234

www.storiedidonneblog.wordpress.com

www.occhiodellarte.org – www.lisabernardini.it

occhiodellarte@gmail.com

Facebook StoriediDonneKermesseCulturale

 

 

 

Annunci